La tradizione della GIÖBIA ai tempi della pandemia

Nonostante l’emergenza sanitaria, la Città non rinuncia alla secolare tradizione della Giöbia, festa popolare tra le più attese e amate dai bustocchi, che quest’anno cade il 28 gennaio.

L’Amministrazione Comunale è all’opera per organizzare la giornata con modalità ovviamente differenti rispetto al solito, insieme al mondo del commercio e alle associazioni che abitualmente si occupano di tramandare la tradizione dei falò propiziatori che scacciano l’inverno per lasciare il posto al risveglio primaverile, allontanando i guai dell’anno passato.

In particolare, vista la situazione sanitaria, la festa non potrà essere vissuta nelle consuete forme pubbliche: nell’assoluto rispetto delle norme di prevenzione del contagio, non sarà organizzata alcuna manifestazione nelle piazze e nelle vie, ad eccezione di un momento simbolico, in programma in via Einaudi, spazio in cui, alle ore 18,30, verranno bruciate le Giöbie che alcune associazioni stanno preparando, alla sola presenza delle autorità. La mattina del 28 gennaio, i fantocci saranno posizionati, come da consuetudine, in piazza Santa Maria.

L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sul canale Facebook Città di Busto Arsizio, in modo da permettere alla cittadinanza di partecipare, seppur a distanza.

Vota l’evento 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...