Mercoledì d’essai – I figli della notte

film per la regia di Andrea De Sica

Nuovo appuntamento per la rassegna «Mercoledì d’essai – Stagione 2017/2018», promossa dal cinema teatro Manzoni di Busto Arsizio nell’ambito del cartellone cittadino «Sguardi d’essai – Sale cinematografiche culturali a Busto Arsizio».
Mercoledì 29 novembre, alle ore 16 e alle ore 21, nella sala di via Calatafimi si proietterà «I figli della notte» di Andrea De Sica, nel quale si racconta la vicenda del diciassettenne Giulio, spedito dai genitori in un collegio dell’Alto Adige per rampolli dell’alta società. Per lui sopravvivere alle rigide regole dell’istituto è una prova durissima, ma fortunatamente trova un amico: Edoardo. I due diventano inseparabili e insieme scoprono che di notte, un giorno a settimana, è possibile uscire dal collegio. Occorre solo stare attenti a non farsi vedere e rientrare prima dell’alba.

Questa la sinossi: Opera prima di Andrea de Sica – nipote di Vittorio – I figli della notte s’inserisce in quel filone di racconti collegiali al maschile, cui fanno capo Il club degli imperatori e L’attimo fuggente. Esplora le vite nei dormitori e indaga le ragioni di un gruppo di giovanissimi, prigionieri dell’inospitale accademia e del loro stesso lignaggio. Dopo l’ennesima bravata, il sedicenne Giulio (Vincenzo Crea), che è un ragazzino allampanato, timido ed emotivamente fragile, viene spedito dalla madre in un collegio d’élite, una fucina di futuri dirigenti camuffata da castello asburgico arroccato tra le Alpi. Si accorge presto che è un ambiente freddo e ostile, abitato da rampolli fasciati in pullover stemmati e insegnanti che tuonano rimproveri in continuazione; una scuola con un sistema educativo che rasenta la disciplina militare, con internet imbavagliato, mezz’ora di telefonata al giorno, e frequenti episodi di “nonnismo” patiti in silenzio dagli sprovveduti studenti più giovani. Gli adulti, al corrente della situazione, accettano la pratica come consuetudine radicata, e nonostante sorveglino gli allievi attraverso videocamere nascoste, scelgono di non intervenire. Nel clima di reticenza generale, stranamente Giulio si rispecchia in una personalità opposta alla sua, quella del coetaneo Edoardo (Ludovico Succio), che invece ha un temperamento ribelle e anticonformista, e nessuna paura di mostrarsi insofferente verso il bullismo imperante. Insieme, i due inseparabili amici architettano fughe notturne dalla scuola, discese negli spettrali corridoi in penombra e corse nel bosco, all’interno del quale si nasconde un luogo proibito e allettante…la parte migliore dell’offerta formativa.

La proiezione sarà corredata da una scheda di approfondimento; all’appuntamento pomeridiano, pensato specificatamente per il pubblico della terza età, seguirà sempre un momento conviviale con tè e dolci.

La rassegna proseguirà nelle prossime settimane con il seguente programma: «Io danzerò» di Stéphanie Di Giusto (22 novembre 2017), «I figli della notte» di Andrea De Sica (29 novembre 2017), «Le Ardenne – oltre i confini dell’amore» di Robin Pront (13 dicembre 2017), «Sicilian Ghost Story» di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza (20 dicembre 2017), «Gifted – Il dono del talento» di Marc Webb (10 gennaio 2018) e «L’inganno» di Sofia Coppola (17 gennaio 2018).

Ingressi: biglietto singolo € 5,00

Informazioni: Cinema teatro Manzoni, via Calatafimi 5 – Busto Arsizio (Varese), tel. 0331.677961, fax 0331.328217, infoline 339.7559644, info@cinemateatromanzoni.it. Sito web: www.cinemateatromanzoni.it

Vota l’evento 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Non ancora votato)
Loading...